Le principali patologie del capello – Alopecie cicatriziali

Le principali patologie del capello – Alopecie cicatriziali

Le principali patologie del capello – Alopecie cicatriziali

Di 18 giugno 2012
Patologia Cicatriziale alopecie cicatriziali

Le alopecie cicatriziali sono una serie di condizioni che si caratterizzano per una riduzione quantitativa dei capelli in seguito alla distruzione delle cellule staminali del follicolo pilifero in maniera irreversibile. Da ciò si comprende la necessità di una diagnosi rapida e precisa che consenta di iniziare una adeguata terapia prima che il processo distruttivo abbia fatto il suo corso.
Quindi, si ha una distruzione permanente del follicolo per la presenza di un infiltrato infiammatorio che inizia con la distruzione di un tessuto pre-esistente ed evolve attraverso la formazione di un tessuto di granulazione, cioè una cicatrice permanente: questi sono i criteri che definiscono un’alopecia cicatriziale.
Una possibile classificazione distingue le alopecie cicatriziali primitive da quelle secondarie: nelle primitive il follicolo sebaceo rappresenta il bersaglio principale dell’infiltrato infiammatorio, mentre in quelle secondarie il processo distruttivo non è direttamente rivolto al follicolo pilosebaceo, ma lo coinvolge in modo aspecifico.

TABELLA: ALOPECIE CICATRIZIALI PRIMITIVE

  • Lichen plano-pilare
  • Lupus eritematoso cronico cutaneo
  • Pseudopelade di Brocq
  • Cellulite dissecante
  • Acne cheloidea
  • Follicolite decalcante
  • Pseudopelade
  • “Tufted hair folliculitis”
  • Mucinosi follicolare

TABELLA: ALOPECIE CICATRIZIALI SECONDARIE

  • Da cause fisico-chimiche (traumi, ustioni, radiodermiti, sostanze chimiche)
  • Da cause infettive (Kerion)
  • Da cause metabolico-degenerative (Porfiria)

Commenti

commenti

Lascia una Risposta

diciotto − quindici =