Le principali patologie del capello – Alopecia estrone carenziale

Le principali patologie del capello – Alopecia estrone carenziale

Le principali patologie del capello – Alopecia estrone carenziale

Di 18 giugno 2012
Estrone carenziale

L’alopecia estrone carenziale è una patologia descritta relativamente da poco, spesso confusa con un’alopecia androgenetica. Infatti, se il diradamento colpisce alcune aree del cuoio capelluto, in realtà le cause, le manifestazioni cliniche, dermatoscopiche e microscopiche sono molto differenti. Come dice il nome stesso, il fattore causale è la carenza, o nella produzione o nell’azione, di estrone da parte del bulbo pilifero; l’estrone è un ormone che erroneamente è considerato di tipo femminile, essendo prodotto anche dal testicolo; a livello del capello, l’estrone rappresenta l’antagonista del testosterone, in quanto se il secondo spinge il capello alla fase telogen, cioè all’accorciamento del suo ciclo fino alla caduta, il primo fa sì che il capello mantenga la sua fase anagen e quindi la durata fisiologica del suo ciclo.

Questo ormone è uno dei messaggi chimici, insieme all’idrocortisone e al glicogeno, che il capello in caduta invia al suo successore, all’interno del follicolo pilifero, affinché ci sia un ricambio. E’ quindi, un imput importante che il nuovo capello deve avere per affrontare tutta la sua fase di crescita. Ne consegue che, se il capello è carente nella produzione o nella captazione di questo mediatore, viene a mancare un fondamentale carburante per la vita del capello, che quindi si trova a far fronte a questa carenza dapprima assottigliandosi, poi facendo risparmio di alcune strutture importanti (es. le guaine), e quindi cadendo prima o più del solito. Le zone colpite sono diverse da quelle dell’alopecia androgenetica, essendo una patologia non collegata al danno androgenico, e quindi saranno interessate le zone estrone – sensibili: la zona frontale e superiore del cuoio capelluto.

Commenti

commenti

Lascia una Risposta

diciassette − 1 =