La microscopia in luce polarizzata

La microscopia in luce polarizzata

La microscopia in luce polarizzata

Di 18 giugno 2012
Microscopia

La microscopia in luce polarizzata consiste nell’osservazione microscopica, con una particolare luce incidente, dell’intero capello estratto dal cuoio capelluto. E’ una tecnica relativamente nuova e non molto praticata tra chi si occupa di problematiche tricologiche. Si esegue estraendo una piccola quantità di capelli a livello di un punto preciso del cuoio capelluto, che vengono posizioni su di un vetrino e osservati al microscopio; dall’interpretazione di misurazioni o alterazioni della struttura si possono ricavare  informazioni utilissime: il tricogramma (cioè, la conta dei capelli nei vari stadi del ciclo), gli indici di vitalità del capello, lo stadio di miniaturizzazione, eventuali interferenze metaboliche.

Le immagini che si vedono al microscopio vengono proiettate su di uno schermo grazie al quale il paziente vede in diretta l’analisi del suo capello, ricevendo la descrizione e la spiegazione delle caratteristiche evidenziate. Questo permette non solo di ottenere dati numerici oggettivi che verranno confrontati di volta in volta nelle analisi successive, ma anche di completare l’iter diagnostico, di decidere la tipologia e l’aggressività dell’intervento terapeutico e l’efficacia della terapia stessa nel follow up.

Commenti

commenti

Lascia una Risposta